Pratovecchio Stia

Discendenti Cherubini,sì spoglie S.Croce

Anche le ultime discendenti di Luigi Cherubini hanno firmato l'appello al presidente della Repubblica Sergio Mattarella per il rimpatrio delle spoglie del compositore fiorentino custodite a Parigi (dove morì nel 1842). Rilanciato da Riccardo Muti al Maggio musicale Fiorentino, l'appello, che chiede di portale le spoglie di Cherubini nella Basilica di Santa Croce a Firenze, ha già raccolto oltre 35 mila firme. Patrizia Ottolini e Monica Ricci, nipoti del paroliere e musicista Bixio Cherubini, a sua volta pronipote di Luigi, hanno visitato il cenotafio dell'antenato in Santa Croce e si sono dette "entusiaste dell'iniziativa alla quale hanno aderito con emozione e orgoglio". L'appello è stato firmato, tra gli altri, dal direttore del Maggio, Fabio Luisi, del sindaco Dario Nardella e del sovrintendente del Maggio, Cristiano Chiarot che si è detto "molto contento che le discendenti del compositore abbiano aderito all'iniziativa" perché "rappresentano per la causa due delle firme più importanti".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie